SEI IN > VIVERE PERUGIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Accordo Regione-UniPg, Manzotti (Cisl) sul Piano Socio-Sanitario Umbro: "I tempi sono maturi per un incontro concertativo"

2' di lettura
130

La Cisl dell'Umbria esprime soddisfazione per l'accordo raggiunto nei giorni scorsi tra la Regione e l'Università degli studi di Perugia che sancisce la convenzione riguardante la Sanità.

Adesso per il segretario generale Cisl Umbria Angelo Manzotti i tempi sono maturi per un incontro concertativo riguardante il nuovo Piano socio-sanitario umbro e quindi per dare risposte concrete alle esigenze dei cittadini, abbattendo le liste d'attesa e permettendo ai territori umbri di innalzare la propria qualità di vita ed essere maggiormente attrattivi.

"Come Cisl Umbria – afferma Manzotti - abbiamo sempre sostenuto che la sottoscrizione di tale convenzione fosse propedeutica per l'avvio della discussione del Piano socio-sanitario regionale. A riguardo, dobbiamo evidenziare che questi ultimi due anni, caratterizzati dalla pandemia, hanno messo a dura prova tutto il sistema sanitario umbro, facendo emergere le tante criticità dello stesso. E' giusto riconoscere che la gestione dell'emergenza Covid-19 nella nostra regione è da ritenersi positiva grazie soprattutto all'impegno profuso dalle lavoratrici e dai lavoratori coinvolti in prima linea, che hanno dimostrato professionalità e coraggio".

La Cisl Umbria, in questo contesto, registra ancora oggi difficoltà di dialogo con l'assessorato regionale alla Sanità. "Il mancato confronto - afferma Manzotti -, in merito al nuovo Piano socio-sanitario regionale, ci ha portato ad avviare, assieme a Cgil e Uil Umbria, una serie di azioni nei vari territori con il fine di riuscire a definire le nuove linee guida del settore sanitario, che dovranno essere rispondenti alle esigenze delle cittadine e dei cittadini e dei territori umbri. Dobbiamo infatti tornare ad una sanità umbra sempre più attrattiva, che sappia innalzare il livello delle prestazioni (considerato che questo settore nel bilancio regionale occupa circa l'80 per cento delle risorse). Ciò si può ottenere grazie a una forte sinergia con l'Università degli Studi di Perugia, in particolar modo con la sua facoltà di Medicina, e inserendo nell'organico nuove figure professionali soprattutto negli ambiti dove si evidenziano maggiori carenze".

La Cisl Umbria conclude ribadendo "la necessità di puntare sulle reti del sapere e sulla formazione per uno sviluppo sostenibile anche nella nostra regione".

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite WhatsApp, Facebook Twitter e Telegram di Vivere Perugia .
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waViverePerugia oppure aggiungere il numero 388 1523781 alla propria rubrica e inviare un messaggio con scritto "Notizie ON".
Per Telegram cerca il canale @vivereperugia o Clicca QUI.
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Twitter Clicca QUI per seguire il profilo.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-04-2022 alle 13:34 sul giornale del 26 aprile 2022 - 130 letture