SEI IN > VIVERE PERUGIA > CRONACA
articolo

Movida sicura, continuano i controlli interforze della polizia di stato

1' di lettura
135

Proseguono senza sosta i controlli organizzati dalla Polizia di Stato di Perugia nel centro cittadino, sia del capoluogo che della provincia, per monitorare i punti maggiormente interessati dalla "movida" in questo fine settimana.

Lo scorso weekend, nei servizi organizzati in tutta la provincia, sono state 635 le persone identificate, 155 i veicoli monitorati nel corso di 18 vari posti di controllo effettuati. Durante i servizi sono state riscontrate oltre 20 infrazioni al Codice della Strada che hanno portato al ritiro, in due casi, dei documenti di circolazione.

I servizi, che proseguiranno anche questo fine settimana, si concentreranno sul controllo degli esercizi commerciali e degli afro-market al fine di verificare il rispetto del limite orario per la somministrazione di bevande alcoliche e il divieto di vendita ai minori. Verrà anche monitorato il rispetto della normativa prevista per l'utilizzo di impianti acustici per evitare fenomeni di disturbo della quiete pubblica e del riposo delle persone. Gli operatori, coordinati da un funzionario della Questura, effettueranno anche dei pattugliamenti appiedati di tutte le aree del centro cittadino, comprese quelle più isolate, al fine di contrastare e prevenire ogni forma di illegalità e di degrado urbano.

Vista anche la presenza del Festival Internazionale del Giornalismo gli uomini della Polizia di Stato, coadiuvati dalle altre Forze di Polizia, garantiranno la tutela dell'ordine pubblico e della sicurezza dei luoghi interessati dalla manifestazione e a maggiore rischio di assembramenti notturni.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite WhatsApp, Facebook Twitter e Telegram di Vivere Perugia .
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waViverePerugia oppure aggiungere il numero 388 1523781 alla propria rubrica e inviare un messaggio con scritto "Notizie ON".
Per Telegram cerca il canale @vivereperugia o Clicca QUI.
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Twitter Clicca QUI per seguire il profilo.



Questo è un articolo pubblicato il 09-04-2022 alle 16:41 sul giornale del 11 aprile 2022 - 135 letture