SEI IN > VIVERE PERUGIA > CRONACA
articolo

Nigeriano 37enne irregolare fermato dalla polizia e accompagnato al CPR di Potenza per l'espulsione

1' di lettura
131

Gli agenti della Polizia di Stato di Perugia, durante il servizio di ordine pubblico nel centro storico finalizzato anche alla verifica del rispetto della normativa anti Covid-19, hanno denunciato un cittadino extracomunitario gravato dall'ordine del Questore di lasciare il territorio nazionale.

Intorno alla mezzanotte, infatti, gli agenti della Divisione Polizia Amministrativa Sociale e dell'Immigrazione, coadiuvati da una pattuglia della Squadra Amministrativa della Polizia Locale, hanno effettuato un accertamento all'interno di un locale dove, oltre al titolare, era presente un cittadino extracomunitario di origini nigeriane, classe 1985.

Alla richiesta degli operatori di fornire i propri documenti, il 37enne ha riferito di non averli al seguito. Dopo essere stato accompagnato in Questura per una compiuta identificazione, l'uomo è risultato gravato da numerosi precedenti di polizia per reati in materia di sostanze stupefacenti, rapina e lesioni. Il 37enne era anche destinatario di un provvedimento del Questore di Potenza di lasciare il territorio nazionale.

Terminati tutti i controlli, l'uomo è stato deferito presso l'Autorità Giudiziaria perché inottemperante all'Ordine del Questore. È stato successivamente messo a disposizione del personale dell'Ufficio Immigrazione che ha curato il procedimento finalizzato al suo accompagnamento presso il Centro di Permanenza per il Rimpatrio di Potenza e rendere operativa la sua espulsione dall'Italia.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite WhatsApp, Facebook Twitter e Telegram di Vivere Perugia .
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waViverePerugia oppure aggiungere il numero 388 1523781 alla propria rubrica e inviare un messaggio con scritto "Notizie ON".
Per Telegram cerca il canale @vivereperugia o Clicca QUI.
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Twitter Clicca QUI per seguire il profilo.



Questo è un articolo pubblicato il 08-04-2022 alle 12:35 sul giornale del 09 aprile 2022 - 131 letture