SEI IN > VIVERE PERUGIA > CRONACA
articolo

La polizia stradale garantisce la sicurezza sulle strade colpite dalle recenti nevicate

1' di lettura
127

Mattinata intensa per le pattuglie della Polizia Stradale di Città di Castello, impegnate nei controlli per verificare la sicurezza della viabilità e accertare eventuali criticità dopo il maltempo registrato nel corso della notte. Gli agenti sono stati impegnati nel corso della notte sulla E45 e in particolar modo lungo il valico Verghereto – Canili e sul confine nord Umbro-Marchigiano interessati dalle forti nevicate.

Questa mattina, invece, le pattuglie hanno monitorato la situazione a Colfiorito e lungo il raccordo di Passignano dove era stata segnalata una forte grandinata. Sul posto gli agenti della Polizia Stradale, insieme al personale ANAS, non hanno rilevato particolari criticità constatando che la viabilità prosegue normalmente, fatti salvi i rallentamenti dovuti alla necessaria prudenza degli automobilisti. La Polizia Stradale ricorda a tutti gli automobilisti che si mettono in viaggio di osservare alcuni importanti accorgimenti: la neve e il ghiaccio nascondono insidie soprattutto sulle strade.

Si raccomanda la massima prudenza alla guida e il rispetto dell'obbligo di catene a bordo o pneumatici invernali. Si ricorda, inoltre, che prima di mettersi in viaggio, per non incorrere nei disagi provocati dalle intemperie, è importante informarsi sulle condizioni di viabilità. A tal fine, molto utile è il sito della Polizia di Stato dove è possibile consultare il piano neve, con le informazioni utili sulla circolazione stradale in situazioni di criticità.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite WhatsApp, Facebook Twitter e Telegram di Vivere Perugia .
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waViverePerugia oppure aggiungere il numero 388 1523781 alla propria rubrica e inviare un messaggio con scritto "Notizie ON".
Per Telegram cerca il canale @vivereperugia o Clicca QUI.
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Twitter Clicca QUI per seguire il profilo.



Questo è un articolo pubblicato il 02-04-2022 alle 18:15 sul giornale del 04 aprile 2022 - 127 letture