SEI IN > VIVERE PERUGIA > CRONACA
articolo

Caso sospetto di ebola: negativo il primo test sul paziente

1' di lettura
348

Ospedale Perugia

E' risultato negativo il primo test eseguito all'ospedale Spallanzani di Roma sul paziente umbro trasportato sabato all'ospedale della Capitale per un sospetto caso di Ebola.

Lo ha comunicato, attraverso l'ufficio stampa dell'Azienda Ospedaliera di Perugia, il dottor di Candilo, della struttura malattie infettive del S.Maria della Misericordia, in costante contatto con il laboratorio. Il test andrà ripetuto nelle prossime 48 ore. Sono in corso altri controlli per determinare la patologia. Non si esclude la malaria.
L’allarme è scattato sabato, quando un uomo da poco rientrato dalla Sierra Leone è stato ricoverato all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia in seguito a febbre persistente e forte cefalea.
Il paziente è quindi stato trasferito, con tutte le cautele del caso, allo Spallanzani di Roma. Vista la provenienza del paziente, la direzione sanitaria ha ritenuto di attivare il percorso assistenziale previsto e già applicato in caso analoghi.
La direzione dell'ospedale ha allertato i medici della sanità pubblica dell'Asl di competenza per monitorare la situazione dei familiari entrati in contatto con il paziente.
La Regione continuerà a monitorare la situazione con massima attenzione e precisa che il trasferimento del paziente allo Spallanzani è stato deciso solo a scopo precauzionale e che nell'effettuare il ricovero sono state prese tutte le precauzioni e rispettate tutte le procedure per mettere in sicurezza i professionisti dell'ospedale e gli altri pazienti.


Ospedale Perugia

Questo è un articolo pubblicato il 29-06-2015 alle 03:27 sul giornale del 29 giugno 2015 - 348 letture