In affanno il bilancio del Comune: all'asta decine di immobili

Perugia 1' di lettura 24/05/2012 - Calano i trasferimenti da Stato e Regione, il Comune di Perugia cerca di far cassa alienando case e terreni.

Nel bilancio di previsione 2012 non c'è solo la super Imu (0,5% sulla prima casa e 1,06% sulla seconda) e l'aumento del 3,2% della bolletta dei rifiuti: sono stati messi all'asta decine di immobili, per un incasso previsto che sfiora i 20 milioni di euro.

La giunta Boccali spera di ricavare dalle alienazioni 12 milioni per l'anno in corso e circa 7 mila nel 2013. In vendita parecchie case popolari, diversi appartamenti e terreni, ed anche una ex scuola a Canneto.

Tra i lotti più pregiati una casa colonica a Montegrillo del valore commerciale stimato in 140mila euro, un appartamento da 120 metri quadrati a 400mila euro in Via Oberdan, un immobile in corso Vannucci (100 mila euro) e un terreno edificabile a Lacugnana da 80 mila euro.

Torna all'asta anche il vasto terreno di Lidarno che resta fermo sui 4,2 milioni.






Questo è un articolo pubblicato il 24-05-2012 alle 15:08 sul giornale del 25 maggio 2012 - 641 letture

In questo articolo si parla di attualità, perugia, marco vitaloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/zu7





logoEV
logoEV
logoEV