Serie B: per il Perugia è l'ora di combattere per il sogno

24/03/2017 - Il campionato di Serie B sembra essere ormai entrato nel vivo e tra le squadre che stanno lottando maggiormente per accedere ai playoff promozione il Perugia sembra essere una di quelle più pronte. Il cambio di marcia in questo momento è fondamentale in quanto permette di affrontare l’ultima parte del campionato nel modo migliore così da giocarsi le proprie chance promozione.

La squadra umbra attualmente è quinta in classifica con 47 punti frutto di 11 vittorie, 14 pareggi e sei sconfitte, 43 reti realizzate, è il terzo miglior attacco della serie cadetta, e 30 subite, una delle miglior difese della seconda serie italiana. Spal, Frosinone e Verona sembrano essere inattaccabili, la capolista ha ben 11 punti di vantaggio, mentre il Verona solo sette, ma il gap tecnico è, sulla carta, sicuramente molto importante. Anche se dobbiamo ammettere che la Serie B è un campionato che da sempre ha dimostrato come la voglia, la tenacia e la grinta riescano ad ottenere più risultati rispetto alla tecnica ed alla qualità.

Ad ogni modo il Perugia nelle ultime settimane sembra aver preso il volo, quattro risultati utili consecutivi, tra cui l'ultima vittoria contro il Benevento, una delle squadre meglio organizzate ed anch’essa in lotta per i playoff. Risultati, questi, che stanno facendo impazzire tifosi e città che da tempo aspettavano di tornare a vivere emozioni e speranze del genere. Quello che sembra essere la forza dell’ambiente è forse la grande fiducia che si è creata attorno al tecnico Cristian Bucchi. Quest’ultimo non nasconde, tra le righe, il sogno di compiere una vera e propria impresa, senza dubbio difficile, ma non impossibile nel calcio.

Il Perugia nel 2017, oltre ad aver puntellato la sua rosa, ha acquistato oltretutto quella maturità che è mancata nella prima parte del campionato. Tutti ricordiamo il rendimento discontinuo che ha fatto perdere forse troppi punti ai grifoni. Oggi la squadra di Bucchi gioca bene, in alcuni frangenti anche spettacolare, e soprattutto molto redditizio in attacco. Ed ovviamente questi risultati hanno permesso sia al tecnico che a diversi giocatori di essere già sotto la lente d’ingrandimento delle squadre di Serie A. Sicuramente un grande motivo d’orgoglio questo, ma il sogno resta quello di arrivarci nella massimo campionato, ma con la maglia del Perugia.

L’obbiettivo minimo, arrivati a questo punto della stagione, è l’accesso ai playoff dove poi li ci si giocherà il tutto per tutto. L’unico modo per arrivarci è continuare su questa strada, inanellando risultati positivi a cominciare dalla prossima gara contro il Carpi (guarda le quote della partita qui) e sperare che chi è più avanti faccia qualche passo falso in modo da poterne approfittare. Il Verona, terzo, ha 7 punti di vantaggio sul Perugia, mentre il Frosinone che è al secondo posto dista 9 punti. Con ancora 11 giornate da giocare e 33 punti in palio tutto diventa davvero possibile, basta soltanto crederci fino alla fine. Soltanto in questo modo non ci saranno mai rimpianti.





Questo è un articolo pubblicato il 24-03-2017 alle 13:53 sul giornale del 25 marzo 2017 - 262 letture

In questo articolo si parla di sport, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aHNJ