Magione: colla sulle dita per non essere identificate, arrestate

impronte digitali 06/11/2014 - Avevano mani e dita coperte di una sostanza collosa per evitare l'esame delle impronte digitali quattro straniere (tre dei Paesi Bassi e una romena) arrestate dai carabinieri dopo essere state sorprese in un ristorante di Magione.

Sono accusate di avere fornito false dichiarazioni circa la propria identità e di avere fraudolentemente alterato parti del proprio corpo al fine di impedire l'identificazione. Per una delle donne dei Paesi Bassi sono stati disposti i domiciliari. (ANSA)







Questo è un articolo pubblicato il 06-11-2014 alle 02:42 sul giornale del 06 novembre 2014 - 289 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aa7V