Todi: tentata estorsione alla Caritas, in manette giovane keniano

Carabinieri 13/02/2013 - Chiede soldi alla Caritas e al no dell'operatrice diventa violento e la minaccia di morte.

E' successo martedì sera nei locali della Caritas di Todi. Protagonista un keniano di 26 anni, arrestato dai carabinieri con l’accusa di tentata estorsione e resistenza a pubblico ufficiale. Il giovane era stato ospite della struttura fino allo scorso dicembre, nell’ambito di un progetto per la protezione dei richiedenti asilo.

Era però ritornato chiedendo una somma di denaro alla responsabile. Sostegno economico che non gli spettava più in quanto fuoriuscito dal progetto. Al no della donna, il 26enne inizia ad assumere un atteggiamento violento e a minacciare la responsabile della Caritas, che allerta i carabinieri. All'arrivo di questi il giovane si scaglia anche contro di loro. A quel punto scattano le manette.





Questo è un articolo pubblicato il 13-02-2013 alle 20:06 sul giornale del 14 febbraio 2013 - 889 letture

In questo articolo si parla di cronaca, caritas, carabinieri, todi, estorsione, marco vitaloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/JrG